I lavabi n pietra naturale sono un’ottima scelta anche per la cucina.

Oggi più che mai, infatti, usare un lavello in pietra può essere la scelta giusta sia per fattore estetico che pratico. I lavandini in pietra sono forse il primo complemento di arredo della cucina utilizzato dall’uomo fin dai tempi della pietra! Infatti già dal tempo si è manifestata la necessità di avere un recipiente per poter lavare gli utensili usati per cucinare e la pietra, grazie alle proprio ottime caratteristiche, è stata scelta per questa funzione. Bastava infatti prendere una masso e scavarlo per ottenere un contenitore, bacinella per poter raccogliere l’acqua. Venivano inoltre usati, oltre che per lavare gli utensili di cucina anche come lavatoi per gli indumenti la dove non era facilmente reperibile una fonte di acqua corrente.

Lavabi da cucina antichi in pietra

L’arredamento di ogni cucina, in qualsiasi epoca storica, era composto sempre da questi elementi principali: un focolaio (fuoco, camino, stufe); un piano d’appoggio tappeti, tavoli; delle sedute come cuscini, sgabelli, sedie; ed una raccolta di acqua prima con secchi e poi con i lavelli e lavabi.

Negli ultimi due secoli, i materiali artificiali ricomposti, più economici rispetto ai materiali lapidei, hanno spodestato gli acquai in pietre, marmi, travertini grazie ad i loro costi produttivi inferiori. Oggi giorno invece i materiali naturali stanno riacquistando importanti fette di mercato grazie allo sviluppo dell’industria dei materiali lapidei che si avvale di moderni strumenti e macchinari che hanno abbattuto notevolmente i costi produttivi, prima elevanti, perché realizzati completamente a mano.

Oggi giorno l’offerta è molto vasta per tipi di materiale che di forme: sono disponibili infatti lavabi da cucina angolari, con scolapiatti, ad una o più buche.

Pietre di Rapolano sta ampliando sempre più la sua offerta di lavabi cucina in travertino; ha infatti aggiunto da poco alla propria collezione tre nuovi modelli in travertino chiaro: il modello “Acquaio” con due grandi buche adatte sia per lavare bicchieri che pentole, più una piccola posteriore utilissima per lavare verdure o piccoli oggetti; questo lavabo presenta anche un piccolo ma comodo scolapiatti.

Lavabo "Acquaio" di Pietre di Rapolano
Lavabo “Acquaio” di Pietre di Rapolano

Il modello “Double”, di piccole dimensioni 90x45xH18cm, ideale per cucine non troppo grandi, pensato per essere installato in abbinamento con piano nella stessa pietra. Ottimo per dare un tocco di classe in cucine in muratura.

Lavabo modello "Double" a due buche in Travertino
Lavabo modello “Double” a due buche in Travertino

Ed infine l’ultimo modello “Village” con una grande buca ed un ampio scolapiatti liscio. La sua forma è stata studiata per poter facilmente sostituire il lavabo in acciaio, od altro materiale, che magari era già stato installato in cucina. Con questo piccolo cambiamento sarà facile rimodernare e dare un tocco di classe alla propria cucina.

Lavello in pietra Travertino "Village"
Lavello in pietra Travertino “Village”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *